Disinteressato

40: L'età della semplificazione

Quando si compiono quarant’anni il secondo pensiero che passa per la testa (al primo posto: “cazzo ho quarant’anni”) è: “cosa ho fatto negli ultimi anni che mi sta ancora complicando la vita?”

Siccome le cose già risolte non contano e quelle importanti non sono l’oggetto di questo mio scritto, rimangono solo quelle futili.

Negli ultimi 10 anni sono stato esclusivamente un utente GNU/Linux: perché mi sono appassionato alla filosofia che c’è dietro, al software libero, ai begl’ideali e all’incubo privacy se non mi fossi convinto a diventare come Stallman.

Ed ho finito per essere come lui (GNU/Linux, non Stallman): un cantiere aperto.

Incompiuto come sistema operativo desktop e sempre più diretto verso l’irrilevanza (saranno 10 anni che “il prossimo anno è l’anno di Linux sul desktop”); sempre in attesa di un qualcosa che manca da anni; sempre più integralista; sempre più frazionato e sempre più complesso da gestire se si vuole usarlo in via esclusiva e sfruttare le possibilità odierne di integrazione tra dispositivi, col cloud e tra i servizi.

Per me sono stati anni di esperimenti alla ricerca della migliore soluzione, che poi finivano inevitabilmente con un compromesso al ribasso. Sempre alla ricerca della configurazione definitiva, mai raggiunta ovviamente, e sempre a modificare qualcosa piuttosto che ad utilizzare il mio computer. Insomma: tempo investito in studio che mi ha portato solo ad un livello maggiore di conoscenza, che di per sé è un risultato straordinario, ma solo se si riesce poi ad applicarla a qualcosa di concreto. Non si sta parlando di concetti filosofici astratti, ma di un sistema informatico che deve essere qui, che deve essere usato adesso, che deve essere pronto ora. Non, eventualmente, fra un tot di anni.

Così, approfittando della dipartita praticamente contemporanea di smartphone e computer, sono tornato al passato. Ma di questo scriverò la prossima volta, dopo che mi sarò ripreso dall’addebito sul conto degli acquisti effettuati con la carta di credito.